Equipaggiamento

Lo stretto necessario

Una volta sceso dal treno o dall’auto e dopo esserti lasciato alle spalle le prime colline, inizi già a provare quel senso di libertà che solo la montagna ti sa dare. Ormai sei lontano dal trambusto della città, intorno a te c’è solo natura. Sai che la sua amenità nasconde delle insidie, ma se hai con te l’equipaggiamento giusto non hai nulla da temere.

Scarponi

Indossa scarponi robusti con suola ben scolpita

  • Scivoloni e cadute sono le prime cause d’infortunio in montagna. Perciò indossa sempre scarponi con una suola profilata antiscivolo. Abbinali a un buon paio di calze tecniche che ridurranno il rischio di vesciche.
  • Ti consigliamo di verificare la funzionalità del tuo equipaggiamento prima dell’escursione.
  • Rivolgiti a un negozio specializzato che saprà consigliarti con competenza.
Wanderwege
Bergwandern Kampagnenbild
Scarponi leggeri

Adatti ai sentieri escursionistici
Lo scarpone leggero è il compagno ideale su tutti i sentieri escursionistici. Stabile e confortevole, sostiene il piede a ogni passo e assorbe gli urti. Come dice il nome stesso, questa calzatura non deve essere troppo pesante ma è bene che sia impermeabile.

Wanderwege
Bergwandern Kampagnenbild
Scarponi da trekking

Adatti ai sentieri di montagna
Gli scarponi da trekking sono un po’ più pesanti ma avvolgono la caviglia e il malleolo proteggendoli efficacemente da distorsioni. La tomaia piuttosto rigida garantisce una notevole stabilità. Fatti di materiale idrorepellente, consentono di attraversare pozze d’acqua e ruscelli poco profondi senza bagnarsi i piedi.

Wanderwege
Bergwandern Kampagnenbild
Scarponi da alpinismo

Adatti ai sentieri alpini
Questi scarponi ti portano a un passo dal cielo: hanno una suola decisamente rigida fatta di materiali estremamente robusti. Il taglio alto dà supporto e protezione al piede e alla caviglia. Sono ramponabili e adatti ai percorsi di alta montagna dove puoi incontrare anche passaggi senza tracciato.

Metro Swiss App

Bastoncini da trekking

Quattro gambe sono meglio di due: i bastoncini da trekking possono essere molto utili durante un’escursione in montagna. Ti danno stabilità quando devi attraversare pietraie, nevai, erba alta e gradoni in salita o in discesa, soprattutto quando avanzi con uno zaino pesante sulle spalle. Se usati correttamente, soprattutto in discesa, possono evitare danni permanenti alle ginocchia e alle anche.

  • Tieni i bastoncini vicino al corpo e puntali davanti ai piedi.
  • Tieni le braccia piegate.
  • In discesa, regola i bastoncini a una lunghezza non superiore a ⅔ della tua altezza.
  • Se devi superare un alto gradone, puntali entrambi davanti a te alla base del gradone.
  • Controlla regolarmente che i bastoncini telescopici siano avvitati bene. In caso contrario, quando vi appoggi il peso possono cedere e farti cadere rovinosamente.
  • Non usare i bastoncini sui terreni impervi in cui vi è il rischio di cadere. In questi casi è meglio reggersi e sostenersi con le mani dopo aver riposto i bastoncini nello zaino.

Zaino

Il mercato delle attrezzature sportive e ricreative sta vivendo un vero e proprio boom. Le parole d’ordine sono più leggerezza, più funzionalità e più ergonomia. Questo non significa però che il tuo vecchio zaino non vada più bene. Ecco alcuni consigli e informazioni che possono aiutarti nella scelta dello zaino da portare con te.

Esiste un’infinità di zaini, di ogni forma, colore e grandezza. Lo zaino deve essere regolabile, adatto alla tua corporatura e risultare comodo. Non acquistarlo senza averlo provato prima, meglio se dopo averlo caricato di un peso ragionevole. Rivolgiti a un negozio specializzato che saprà consigliarti con competenza. Uno zaino dal corpo centrale sottile sarà il compagno ideale delle tue escursioni in montagna. Per le escursioni di un giorno, ti consigliamo uno zaino che abbia un volume di 18-32 litri, mentre per le escursioni di più giorni con pernottamento in capanna ti serve uno zaino un po’ più grande. Scegline uno che offra una buona ventilazione, munito di tasche esterne e con punti di aggancio, ad esempio per i bastoncini da trekking.

L’arte di caricare lo zaino

I liquidi (acqua, succo o tè) appesantiscono lo zaino, ma sono necessari e diminuiscono man mano che si procede. A essere davvero pesante è il superfluo, che resta sulle spalle tutto il giorno e si fa sentire a ogni passo di più. Quindi lascia a casa tutto quel che non ti serve davvero e ricorda che una persona allenata può portare a lungo un carico pari al massimo al 20-25% del suo peso.

Ho messo tutto al posto giusto?

  • Sistema il peso maggiore (provviste o giacca pesante) vicino al corpo all’altezza delle spalle.
  • Riponi gli oggetti leggeri nel comparto sul fondo.
  • Infila le piccole cose nella tasca sul cappuccio.
  • Usa delle buste per tenere tutto in ordine.
  • Compatta il carico e appendi meno cose possibili all’esterno dello zaino.

Abbigliamento

Protezione contro le intemperie

  • Porta sempre con te una giacca antipioggia e indumenti caldi. In montagna il clima è più rigido, il tempo può cambiare repentinamente e può fare freddo anche d’estate.
  • Non dimenticare mai di portare con te un cappello, degli occhiali da sole con filtro UV e una crema solare ad alta protezione. Più sali in alto, più intense sono le radiazioni solari.

Vestiti a strati

Vestiti a strati o «a cipolla», in modo da poter adeguare rapidamente il tuo abbigliamento alla temperatura e alle condizioni meteo del momento.

  • A contatto con la pelle indossa uno strato confortevole aderente in lana o fibra sintetica, che lasci evaporare rapidamente il sudore mantenendo il corpo asciutto.
  • Sopra metti uno strato caldo di pile o lana, anch’esso traspirante, in grado di mantenere la giusta temperatura corporea.
  • Per ultimo, indossa uno strato protettivo antivento e antipioggia che impedisca al corpo di bagnarsi e raffreddarsi, in pratica una giacca impermeabile in tessuto tecnico traspirante.
  • Non dimenticare i piedi: per mantenerli caldi e asciutti, proteggili con calze tecniche traspiranti.

Cartine e materiale di emergenza

Bergwandern Kampagnenbild
Cartine escursionistiche
  • Per orientarti procurati una cartina aggiornata in scala 1:25 000 o 1:50 000.
  • Per non confonderti ruota la cartina nella stessa direzione del sentiero.
Bergwandern Kampagnenbild
Equipaggiamento di emergenza

Non dimenticare un piccolo kit di pronto soccorso, una coperta isotermica e un cellulare carico per le emergenze.

Approfondimenti

Informazioni utili sull’equipaggiamento